Quanto è difficile essere campioni

Eccoci qui a festeggiare il titolo europeo grazie alle ragazze della pallavolo.

Ho avuto il piacere di vedere la finale, il gioco delle italiane mi è piaciuto moltissimo, ma ancora di più mi ha colpito la loro capacità di giocare come squadra.

La pallavolo è un gioco che si fa col corpo ma anche e soprattutto con la testa. Basta poco per farsi prendere dal nervosismo e perdere una partita che si stava dominando. Questo non è accaduto alle italiane. Era meraviglioso vederle anche nei momenti più difficili così affiatate e tranquille, non c’è che dire, una bella lezione per tutti quanti.

Festeggiamo quindi le vincitrici, senza scordare però che in molti casi gli sport minori, sopratutto quelli femminili, vengono alla ribalta solo quando ci sono risultati eccezionali.

begg1.pngCosì molti campioni, e ancora di più molte campionesse, rimangono nell’ombra per la gran parte della loro vita, persino quando raggiungono i vertici del loro sport.

Capita allora che una ragazza vinca il mondiale in Korea e rimanga sconosciuta ai più, salvo diventare una celebrità quando si fa scattare qualche foto poco vestita, e tornare più o meno sconosciuta quando fa il bis e vince di nuovo un mondiale lo scorso agosto.

Se provate a cercare Nicole Begg su Google, troverete una montagna di link ad articoli che vi parleranno molto delle sue fotografie e ben poco sulle sue imprese sportive. Nicole in qualche modo si è adeguata al mondo in cui vive, sa che mostrare qualche centimetro di pelle (niente di più di quello che vedreste su una spiaggia peraltro) può farla conoscere più di un’altra medaglia, ma non deve essere facile convivere con questa consapevolezza, così la possiamo sentir dire in un’intervista:

Could you? Wow, that’s something! What do you hate the most about men?
I won’t go on and on… But one thing I hate is: they tend to earn more money!

Per questo oggi direi di festeggiare in maniera speciale le nostre pallavoliste, ma senza scordare quanto sia faticoso e duro arrivare ai massimi risultati per chi pratica uno sport poco conosciuto, poco pagato e poco apprezzato, specialmente quando si è donne…

By | 2016-06-17T22:33:08+00:00 ottobre 1st, 2007|Personale|0 Comments

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi