Pagine Sporche: Autopubblicare: Narcissus.me – Simplicissimus Book Farm

Seconda puntata del mio percorso all’auto-pubblicazione.

Una volta ottenuto lo scopo primario di rendere disponibile online il mio piccolo e-book, grazie alla pubblicazione sul circuito Amazon, mi è sembrato importante raggiungere anche quelle persone che non utilizzano il Kindle, ma altri lettori e piattaforme di distribuzione.

In Italia parliamo di circuiti come Kobo (associato a Mondadori), IBS (era il mio negozio online di riferimento prima dell’arrivo in Italia di Amazon), Cubolibri, Apple iBook Store e molti altri. Per quanto sia possibile per alcuni di questi arrivare alla pubblicazione in maniera autonoma, una breve ricerca di mercato mi ha fatto individuare una soluzione semplice e veloce per raggiungere questi mercati.

Si tratta di narcissus.me, la piattaforma di auto-pubblicazione di Simplicissimus.
Premetto che non è mia intenzione dare una valutazione qualitativa della piattaforma e dei suoi gestori in questo momento. Il tempo del rapporto con loro è troppo breve per poter dare un giudizio obiettivo. Mi limiterò quindi a descrivere la mia esperienza fino a questo momento, che si basa sulla pubblicazione di due e-book, uno mio e uno di mio zio.

La scelta è ricaduta su di loro per questi motivi:

  • Il processo di pubblicazione è semplice e alla portata di tutti, in particolare per chi ha già realizzato l’e-book Amazon, o un e-book in formato EPUB;
  • Con un solo passo si coprono la maggior parte delle librerie online, iBook compresa (e volendo anche Amazon, che però ho preferito gestire in maniera diretta);
  • Non richiede l’esclusiva. È quindi possibile distribuire l’e-book anche con altri circuiti, come Amazon (in maniera diretta), Google e via dicendo;
  • Provvigione assegnata all’autore tutto sommato competitiva (60% del prezzo di copertina.

Non c’è molto da dire riguardo alle modalità di iscrizione, completamente online e molto semplici. Avendo a disposizione l’e-book in formato EPUB si può completare tutto il processo di iscrizione e pubblicazione nello stesso giorno. Sarà poi necessario un tempo piuttosto variabile (e spesso maggiore di quello dichiarato), affinché il vostro e-book compaia in tutti i negozi dei vari circuiti collegati.

È possibile monitorare le vendite dal pannello di controllo dell’autore, ma bisogna tenere conto che la caratteristica di meta-publisher di Narcissus rende spesso i tempi di consolidamento delle informazioni sulle vendite molto lunghi. Tra gli autori selfie ho sentito qualcuno lamentarsi per questo motivo, anche sollevando qualche dubbio sulla correttezza della contabilità vendite, mentre altri sono soddisfatti. Io non ho ancora indicazioni per dare un giudizio, ma nel mio caso non mi aspetto vendite significative, quindi l’interesse principale era raggiungere gli store, sperimentare e valutare.

Dal punto di vista tecnico l’unico problema che ho dovuto affrontare è stata la conversione del mio e-book dal formato .mobi di Amazon, in quello EPUB. Avrei potuto creare un PDF direttamente dal documento base dell’e-book, ma non considero il PDF un formato adatto alla lettura degli e-book, perché troppo rigido riguardo alle dimensioni degli schermi utilizzati.

Si è trattato però di un problema non difficile da risolvere, grazie all’utilizzo di uno dei programmi gratuiti più diffusi per la manipolazione di e-book: Calibre.
Non sto a spiegare come si utilizzi il programma, ma vi dico che è possibile importare un .mobi e convertirlo con un semplice passaggio in EPUB. Nel mio caso, un e-book di solo testo, il risultato della conversione era utilizzabile (quasi) senza modifiche per la pubblicazione su Narcissus. Oltre a fornire i meta-dati del libro e la sua immagine di copertina a Calibre, l’unico intervento che ho fatto è stato rendere fisse le proporzioni dell’immagine di copertina presente nella prima pagina interna dell’e-book (operazione comunque non strettamente necessaria).

Con un minimo di abilità tecnica e poche ore mi è stato quindi possibile passare della pubblicazione sul solo circuito Amazon alla copertura della gran parte dei circuiti significativi per il mercato italiano. Da notare che, volendo, sarebbe stato possibile saltare del tutto il passaggio diretto della pubblicazione con Amazon, utilizzando Narcissus anche per quel circuito (io invece, avendolo già fatto, ho escluso Amazon dalla lista di librerie sulle quali Narcissus permette di pubblicare in maniera automatica).

Mi rendo conto che potreste avere molte domande: sarò felice di rispondere, se sarò in grado.

Il prossimo passo riguarderà la pubblicazione del cartaceo.

By | 2016-10-19T09:38:14+00:00 febbraio 3rd, 2014|Blog, Indie Way, Pagine Sporche|0 Comments

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi