Impressioni di lettura: Sonata per violino di Lorenzo Sartori

sonata per violinoSe un giorno Lorenzo dovesse scrivere una schifezza mi troverei davvero in imbarazzo a parlarne male, ma mi toccherebbe farlo, magari con garbo. Per fortuna quel giorno non è arrivato con la lettura di questo racconto.

Perché in effetti mi è piaciuto e anche parecchio. Sapete già che prediligo la commistione dei generi e qui abbiamo un miscuglio di noir, mistery, thriller e forse anche altro, a guardare bene. In ogni caso vi assicuro che con questo racconto il tempo vola, anzi no, il tempo si ferma, insomma, fidatevi, è una lettura divertente.

Come sempre con questa tipologia di racconti posso parlare poco della trama, perché vi rovinerei il gusto di scoprire da soli cosa succede, e quindi resisto, anche se la tentazione è forte. Tuttavia non resisto a dirvi che… le apparenze ingannano. Motto che vale sempre e in particolare quando leggiamo.

A 99 centesimi per il digitale e poco più di tre euro per il cartaceo questa è una lettura che vi consiglio di fare.

By | 2016-10-19T09:37:51+00:00 luglio 7th, 2016|Blog|0 Comments

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi