Recensioni Amazon: QUATTRO trucchi per capire se vale la pena comprare un libro

Foto di Samilla Maioli (via UnSplah https://unsplash.com/@s0777)

Ho partecipato e letto alcune discussioni sulla validità delle recensioni Amazon. Ci sono alcune cose su cui potremmo tutti concordare, senza sollevare troppe contrarietà:

  • un certo numero di recensioni sono state scritte da persone in conflitto di interesse o legate affettivamente all’autore/editore
  • le recensioni di cui sopra possono essere anche negative
  • alcune delle recensioni di cui sopra contengono comunque elementi interessanti
  • un certo numero di recensioni sono palesemente false, comprate o create a bella posta da autori o editori
  • la grande maggioranza dei lettori non lascia recensioni

Ciò su cui invece non si trova un largo accordo è se queste recensioni, nel loro insieme, siano o meno utili o utilizzabili per orientarci nella scelta dei nostri acquisti. Chi mi conosce sa che io sono tra quelli che ritengono le recensioni Amazon utili, fatte le opportune valutazioni e avendo appreso i trucchi necessari a separare il buono dal cattivo. Di seguito quindi il mio modo di procedere quanto cerco un libro su Amazon e, avendone individuato uno potenzialmente interessante per sinossi e genere, vado a sbirciare le recensioni eventualmente presenti. Non si tratta di nulla di magico, probabilmente alcune di queste accortezze le seguite già, ma mi piace condividere l’approccio e magari dal confronto e dai vostri commenti potrei imparare qualcosa di utile anche io.

Acquisto verificato

Amazon per ogni recensione vi segnala con questa dicitura se la persona che l’ha scritta risulta un compratore di una delle versioni cartacee o digitali del libro. La mancanza di questa dicitura non significa necessariamente che la recensione sia falsa o che abbia meno valore, perché potrebbe essere qualcuno che ha comprato una copia da una fonte diversa da Amazon. Tra queste fonti però è molto facile che ci siano persone che hanno ricevuto il libro gratuitamente, proprio allo scopo di ottenere una recensione, o perché amici o parenti. Spesso gli autori inviano i loro libri a blogger e giornalisti e anche in questo caso potrebbe capitare che qualcuno di questi ultimi scriva una recensione Amazon. A volte quindi potrebbero anche essere recensioni di maggior valore di altre, visto che chi le ha scritte è un esperto, ma è bene capire sempre da dove vengono.

Per questo motivo tendo a leggere con un occhio un po’ più critico le recensioni che non sono legate a un acquisto verificato. In più, se una gran parte delle recensioni sono di questo tipo, aumenta in generale in me l’idea che queste derivino da forzature di qualche tipo. Non sempre questo è vero, possono esserci altre ragioni, ma in generale un buon consiglio è quello di valutare più criticamente le recensioni senza acquisto verificato, specialmente se queste sono un numero molto elevato rispetto al totale.

Se osserverete le recensioni del mio Baby Boomers potrete notare che ve ne sono alcune di questo tipo e non è così difficile capire quali sono di amici, appassionati di scrittura e blogger. Non sono recensioni false, ma leggendole sappiate che sono state scritte da persone che mi sono amiche o che in qualche modo sono legate al mondo editoriale.

Recensioni di scrittori

Che siano positive o negative poco importa, sono spesso le recensioni scritte da altri scrittori le prime a comparire su Amazon. Questo è particolarmente vero per gli autori indipendenti. Non è che ci sia sempre dietro la volontà di pubblicizzare un amico, piuttosto bisogna considerare che sono spesso i primi a leggere i nostri libri. A volte prima ancora che siano pubblicati, visto che nei gruppi di lettori beta che uno scrittore si costruisce è molto facile vengano inclusi amici con la stessa passione.

Potete valutare come volete queste recensioni, ma è sempre utile averne consapevolezza. A volte non è facile scovare quali sono le recensioni di questo tipo, più spesso, almeno quando gli autori sono in buona fede, è facilissimo capire. Nel caso di Baby Boomers alcuni miei lettori beta, che tra le altre cose scrivono, hanno lasciato una recensione e sono identificabili immediatamente, come Roberto Bonfanti, Fabio Novel, Michael Tangherlini, Antonella Sacco e Giuseppe Monea. Una veloce ricerca Amazon è un modo abbastanza efficace di individuare questi recensori.

Come dicevo non è un delitto né c’è necessariamente un intento truffaldino, però a me piace sapere che la recensione è stata fatta da un conoscente o amico dello scrittore. Vedremo più avanti che comunque anche in questo genere di recensioni ci possono essere informazioni importanti per capire se il libro fa per noi o meno.

Il valore del recensore

Se mentre scorrete le recensioni cliccate sul nome di uno dei recensori, si aprirà la sua pagina profilo. Qui potreste scoprire alcune interessanti informazioni. Vedrete per esempio se quella persona ha scritto molte recensioni o magari solo una, o solo quelle che riguardano un numero ristretto di autori. Nel tentativo di fare i furbi alcuni creano profili con il solo scopo di sollevare le sorti del proprio libro, così potreste trovare molte recensioni fatte da recensori che hanno recensito in vita loro solo quel libro, o solo quelli di quell’autore. Non devo spiegarvi cosa dovete farne di quelle recensioni vero? Altre volte la stessa tecnica è utilizzata per denigrare un autore di cui si ha invidia, o che si odia per un qualsiasi motivo. Vale quanto detto sopra.

Un’altra informazione interessante è la qualità del recensore, che potete per sommi capi individuare dando un occhio al numero di “voti utili” ricevuto e alla posizione nella classifica recensori. Non è che sia una verità assoluta, ma tendenzialmente un recensore alto in classifica con molti voti utili è più affidabile di un altro meno valutato.

Guardando la lista delle recensioni fatte inoltre ci si può rendere conto del modo in cui il recensore valuta. C’è gente che per principio mette tra le due e le quattro stelle, altri che danno cinque stelle a tutti.

In generale il recensore anonimo (Cliente Amazon) è spesso il normale lettore, sconosciuto all’autore e le sue recensioni sono spesso le più interessanti. Andare a vedere cosa altro ha recensito e come è un buon modo di capire se considerarlo affidabile. Come valutare allora un recensore anonimo con una sola recensione? Sarà sempre un falso? In realtà la risposta è complessa, perché dipende anche dal contesto. Se un libro ha tutte recensioni di questo tipo il sospetto che siano create a bella posta sarà forte. In Baby Boomers ne ho una così ed è tra le poche di cui non conosco affatto l’autore (o almeno non sono riuscito a individuarlo). Niente trucchi in questo caso insomma, ma quando la quantità di recensioni di questo tipo è soverchiante sospettare l’imbroglio è legittimo.

Individuare le parole chiave

Scorrendo tutte le recensioni, dando il giusto peso in base a quanto fin qui detto, impareremo anche ad individuare alcune parole chiave, frasi di valutazione ricorrenti, che potranno aiutarci a capire se il libro fa per noi.

Prendo come caso sempre il mio Baby Boomers per evitare lamentele da altri autori. Leggendo le recensioni troverete alcune valutazioni ricorrenti, espresse magari in maniera diversa ma che tornano molte volte:

  • non ci si deve aspettare una distopia pesante e opprimente, ma qualcosa di più sottile e vicino alla nostra realtà;
  • non è un libro di genere ben definito. Non è un vero thriller, non è fantascienza, non è un poliziesco tradizionale;
  • troverete molti riferimenti diversi che hanno una lettura simile del libro: utopico, idealista, ottimista, un libro che infonde speranza;
  • è chiaro dalle recensioni che si parla di una generazione precisa, di un’età specifica, quella degli anziani alle soglie dei settanta.

Tutte queste indicazioni sono abbastanza ripetute e coerenti tra loro nelle varie recensioni, seppure espresse in modalità molto diverse, da essere difficilmente frutto di artificio. Dunque sono indicazioni utili a capire se il libro ci può o meno interessare. Se cercate un thriller mozzafiato o un libro di fantascienza hard, Baby Boomers non è per voi. Se volete la violenza e il dramma, neppure. Se vi piace leggere qualcosa che faccia un po’ pensare ma che abbia una visione positiva e ottimistica anche nei confronti dei peggiori problemi allora forse vale la pena dargli una chance.

Questa semplice analisi può essere fatta per qualsiasi libro, arrivando a individuare alcuni fatti certi utilissimi a decidere se vale la pena provare a leggerlo. A volte, una volta individuate le parole chiave, i temi chiave del libro, attraverso l’analisi delle recensioni, si riesce anche a trovare tra queste quella che ha la capacità di sintetizzare mirabilmente tutto quanto. Nel caso di Baby Boomers credo che questa abbia questa dote:

Mi sono appassionato alla lettura di un giallo con il sapore di fondo di un 1984 a lieto fine. Scorrevole da leggere, all’ultimo difficilmente si riesce a staccarsi dalla lettura. Bello!!!

Conclusioni

A volte di fronte alle recensioni di certi libri, alcune delle quali suonano false come una banconota da trenta euro, ci si scoraggia e si tende a pensare che siano alla fine tutte inutili, che non valga la pena leggerle. Io non la penso così, come avrete capito, e credo invece che con un pochino di buon senso possano essere utilizzate proficuamente.

Naturalmente ci saranno casi in cui la numerosità dei falsi palesi sarà così alta da farci scappare a gambe levate (ma anche questo è un risultato), ma in molti altri se sapremo discernere avremo guadagnato qualche informazione utile.

Mi piacerebbe sentire cosa ne pensate, i commenti sono aperti, siete i benvenuti. Nel caso vi fosse venuta voglia di leggere uno dei miei libri, eccovi qui di seguito i link Amazon (NB Il Papa Nuovo è gratuito in digitale). Per i link agli altri formati visitate le pagine dedicate ai singoli libri.

By | 2017-05-24T16:07:03+00:00 maggio 24th, 2017|Blog|6 Comments

6 Comments

  1. Ant 24/05/2017 at 23:27 - Reply

    Quando manca su Amazon) la dicitura “acquisto verificato” può trattarsi di una lettura tramite abbonamento con Kindle Unlimited.

  2. Roberto Bonfanti 25/05/2017 at 00:43 - Reply

    Un buon vademecum per valutare le recensioni. Fra le cause del mancato “acquisto verificato” metterei anche la possibilità che l’ebook sia stato preso tramite Kindle Unlmited, il programma di prestito in abbonamento di amazon, ovviamente se il volume in questione aderisce a tale sistema. Per quanto riguarda le recensioni negative credo che vadano prese in considerazione quelle che argomentano i punti deboli, ignorando i commenti generici e lapiidari come “brutto”, “scritto male”, “inutile” o “perdita di tempo”.

    • Mario Pacchiarotti 25/05/2017 at 02:50 - Reply

      Pensavo che leggendoli con Unlimited li marcasse comunque come verificati. Buono a sapersi.

  3. Piero Mazzini 25/05/2017 at 17:01 - Reply

    Un’analisi molto lucida e circostanziata, grazie ne terrò conto per acquisti futuri. Non sempre un libro o un e-book ha molte recensioni, soprattutto quando si tratta di scrittori emergenti. Sarebbe anche utile sapere quante copie ne sono state vendute, ma non mi pare che tale dato appaia nella scheda del prodotto. Forse è chiedere troppo.

    • Mario Pacchiarotti 25/05/2017 at 21:16 - Reply

      Su Amazon ci sono indicazioni sulla classifica di vendita del libro, ma è un dato difficile da leggere perché non ha un valore assoluto e varia con facilità, dipendendo sì dalla quantità di vendite ma anche da quando nel tempo sono state fatte (vendite più recenti contano di più). Spesso poi i libri vengono volontariamente attribuiti a categorie con cui hanno poco a che fare per poter apparire più alti in classifica.

    • Mario Pacchiarotti 30/05/2017 at 15:54 - Reply

      Amazon è molto gelosa di suoi dati di vendita. E anche gli autori, per motivi diversi.

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi